QUALI SONO LE PRINCIPALI CAUSE DELLO SMOG?

Tra le principali cause ci sono il traffico veicolare (soprattutto i motori diesel), il riscaldamento domestico (in particolare stufe e camini), le combustioni all’aperto e l’agricoltura intensiva.

TRAFFICO VEICOLARE

A Brescia, così come in tutti i centri urbani, la principale fonte d’inquinamento dell’aria è il traffico veicolare con particolare riferimento ai motori diesel che scaricano direttamente le polveri dal tubo di scappamento (aerosol primario) e soprattutto immettono nell’aria gli ossidi di azoto che combinandosi in atmosfera con altre sostanze (i composti organici volatili e l’ammoniaca prodotta dallo spandimento dei liquami in agricoltura) producono un ulteriore e ben più pesante carico di polveri (aerosol secondario).

Fermo restando che tutti i veicoli immettono polveri anche a causa dell’usura dei freni e dei pneumatici, le differenze tra i diversi tipi di veicoli sono decisive.

 

 

 

 

RISCALDAMENTO DOMESTICO (STUFE E CAMINI)

Un’altra fonte molto importante che contribuisce all’inquinamento dell’aria è la combustione della legna e del pellet utilizzati per alimentare i camini e le stufe domestiche, soprattutto se non effettuata in impianti di ultima generazione e ad alto rendimento. 
Le polveri prodotte dalla cattiva combustione della legna e del pellet hanno inoltre un alto contenuto di benzoapirene, un sostanza cancerogena.

FUOCHI ALL’APERTO

Una catasta di legna di pochi metri cubi produce una quantità di PM10 pari a quella emessa dagli impianti di riscaldamento a metano di un Comune di 1.000 abitanti. 
Per questo è molto importante rispettare le limitazioni vigenti sulle combustioni all’aperto e portare alle piattaforme ecologiche i residui delle attività agricole e di giardinaggio.

SPANDIMENTO DI LIQUAMI

I liquami zootecnici sono la principale fonte di emissione di ammoniaca, la quale combinandosi nell’aria con altre sostanze (ossidi di azoto e composti organici volatili) contribuisce alla formazione di PM10 (aerosol secondario).
Per questo é
molto importante rispettare le limitazioni vigenti e adottare alcuni accorgimenti: applicare metodi più efficienti nella distribuzione dei liquami (iniezioni), migliorare l’alimentazione animale e coprire le vasche di stoccaggio.

APPROFONDIMENTI

AREA TUTELA AMBIENTALE
SETTORE SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E SCIENZE NATURALI